Cinque per mille

Aosta Iacta Est, essendo un’organizzazione di volontariato, può essere indicata come destinataria del 5 per mille nella dichiarazione dei redditi. Non costa niente e per noi può essere molto importante!

Il tuo 5‰ ad Aosta Iacta Est: perché?

Aosta Iacta Est è un’associazione di volontariato: nessuno si becca un euro per quello che fa. Tutti noi investiamo tempo, energie e anche soldi in questo progetto perché ci crediamo, perché pensiamo che sia importante non perdere il gusto del gioco. Organizzare ogni cosa, però, richiedere una base economica: darci il 5 per mille significa sostenere la nostra attività, sapendo che useremo la massima trasparenza nella gestione di quanto ci verrà dato (come abbiamo fatto fin qui). Come è noto, donare il 5 per mille non costa niente, ma può significare molto in un bilancio ristretto come quello di Aosta Iacta Est.

Il tuo 5‰ ad Aosta Iacta Est: come?

Per destinare il 5‰ ad Aosta Iacta Est è sufficiente indicare il Codice Fiscale dell’Associazione nello spazio apposito sulla dichiarazione dei redditi (modello Unico o modello 730). E’ necessario comunicare questa preferenza al proprio CAF (o alla persona che si occupa della nostra dichiarazione dei redditi), indicando il nostro CF, che è 9105 3090 071. All’interno del modello si trova una sezione che deve essere compilata in questo modo:
5 per mille - box
Come vedete, Elvis è vivo e dona il suo 5‰ ad Aosta Iacta Est.

Il tuo 5‰ ad Aosta Iacta Est: che fine fanno i soldi?

Il contributo del 5‰ arriva agli enti beneficiari parecchio tempo dopo: gli importi vengono sempre utilizzati per sviluppare uno dei progetti dell’Associazione: acquisto dei giochi che mettiamo a disposizione di tutti, organizzazione delle serate ludiche, spese legali, produzione di materiale promozionale. Massima trasparenza, massima soddisfazione. Queste le cifre che abbiamo ricevuto (e utilizzato):
– anno finanziario 2009 (ricevuto ad aprile 2012): 310,82 euro, utilizzati per pagamento assicurazione dell’associazione, spese per il quarto compleanno, stampa tessere associative 2013;
– anno finanziario 2010 (ricevuto a novembre 2012): 562,57 euro, utilizzati per pagamento assicurazione, hosting sito internet, acquisto giochi ludoteca, spese bancarie;
– anno finanziario 2011 (ricevuto ad agosto 2013): 983,36 euro, stampa tessere associazione 2014, hosting sito internet, acquisto giochi ludoteca, spese bancarie, spese per il quinto compleanno;
– anno finanziario 2012 (ricevuto a ottobre 2014): 1.216,90 euro, utilizzati per pagamento assicurazione, hosting sito internet, spese bancarie, stampa tessere associative 2015, spese per il sesto compleanno, acquisto armadio e giochi ludoteca;
– anno finanziario 2013 (ricevuto a novembre 2015): 989,43 euro, utilizzati per pagamento assicurazione, hosting sito internet, spese bancarie, stampa tessere associative 2016, spese per il settimo compleanno, acquisto giochi ludoteca;
– anno finanziario 2014 (ricevuto a novembre 2016): 1.171,77 euro, utilizzati per pagamento assicurazione, hosting sito internet, spese bancarie, stampa tessere associative 2017, spese di allestimento della sede, acquisto giochi ludoteca;
– anno finanziario 2015 (atteso per fine 2017): 934,42 euro, ancora non incassati.

Avviso ai naviganti: cos’è il 5‰

Come dice Wikipedia, il 5 per mille è un meccanismo attraverso il quale ogni contribuente può scegliere un ente cui destinare direttamente una piccola parte delle tasse che paga (il cinque per mille dell’Irpef, appunto). Come anche per l’8 per mille, scegliere un destinatario non comporta nessuna spesa aggiuntiva per chi presenta la dichiarazione dei redditi: se non si esprimono preferenze, questi soldi entrano a far parte del normale incasso fiscale dello Stato.