C’è qualcosa di marcio in Valdigne

giugno 6th, 2009

Una scia di sangue sta macchiando la tranquillità dell’alta valle: ogni giorno arrivano notizie di nuovi omicidi, di autobombe che saltano in aria, di sparatorie in mezzo alla strada. E’ Assassin’s Valdigne, il social game che sta seminando inquietudine nella vita di tanti abitanti dei cinque comuni che stanno intorno al Monte Bianco. Ogni giocatore è allo stesso tempo vittima e carnefice: ha il nome e la foto della persona che deve eliminare, ma allo stesso tempo ha un cacciatore assetato che lo sta cercando. Per uccidere un avversario bisogna colpirlo con una pallina di gomma o piazzando un adesivo sul suo corpo (pugnalata), sulla sua macchina (autobomba) o sotto il suo piatto (veleno). Due settimane di tempo, poi l’assasino più abile sarà dichiarato vincitore.

 

Su www.la-thuile.net si possono scoprire regolametni, leggere i diari degli assassini e seguire le fasi del gioco. Il gioco è organizzato dall’associazione La Thuile 360, con il supporto di Aosta Iacta Est: seguite le vicende e guardatevi le spalle…

Comments are closed.